I Lupini: proprietà e benefici

A cura della D.ssa Martina Scola, Biologa Nutrizionista.

I lupini sono legumi prodotti dal Lupinus albus, specie appartenente alla famiglia delle Fabaceae, pianta nota fin dai tempi antichi e originaria dei paesi del Mediterraneo e del Medio oriente. Sono una buona fonte di PROTEINE VEGETALI  (il loro contenuto proteico è paragonabile a quello della soia), inoltre sono ricchi di FIBRA, utile nella prevenzione di malattie che interessano l’intestino, nella depurazione dell’organismo ed eliminazione delle tossine. I lupini rappresentano anche una buona fonte di VITAMINE e SALI MINERALI, soprattutto MAGNESIO, FERRO e CALCIO. Contengono STEROLI VEGETALI, OMEGA 3 e OMEGA 6, importanti nella prevenzione delle malattie cardiovascolari poiché riducono i livelli di colesterolo  “cattivo” (LDL) nel sangue.                                       

Alcuni  studi dimostrano come i lupini sono un valido aiuto contro l’iperglicemia, soprattutto grazie ad una proteina , la CONGLUTINA che ha effetto ipoglicemizzante, inoltre la presenza di fibra vegetale riduce l’assorbimento dei carboidrati a livello intestinale e migliora la flora batterica (microbiota intestinale).

Evitare l’assunzione dei lupini in chi soffre di allergia agli arachidi, fagioli, fave, lenticchie, soia, perché si potrebbero presentare dolori addominali, difficoltà respiratorie, sfoghi cutanei e shock anafilattico.

Se il loro sapore risulta amaro bisogna evitare l’ingestione, poichè questo denota la non completa eliminazione degli alcaloidi, sostanze tossiche presenti naturalmente nei lupini ma che vengono eliminate durante la loro lavorazione. Quando questa risulta incompleta, gli alcaloidi rimangono e possono provocare “avvelenamento” con sintomi quali febbre, stati confusionali, vertigini e aumento della pressione sanguigna.

Inoltre un consumo eccessivo di lupini può avere effetto lassativo.

    1.png5.png8.png1.png1.png0.png
    Today237
    Yesterday914
    This week1799
    This month13595
    Total158110

    18-09-2019