Tè verde, conosciamolo meglio.

A cura della D.ssa Martina Scola, Biologa Nutrizionista.

Il tè verde è una bevanda ottenuta per infusione delle foglie della pianta Camellia sinensis della famiglia delle Theaceae.  Le sue foglie subiscono un processo termico che inibisce gli enzimi responsabili dell'ossidazione e permette quindi alle foglie di mantenere il caratteristico colore verde. 

 Il tè verde è molto conosciuto per i suoi effetti benefici sull'organismo umano:

  • Antiossidante per eccellenza, rallenta l’invecchiamento cellulare e favorisce la rigenerazione dei tessuti. Tra i principali polifenoli quello più caratteristico è l'Epigallocatechina gallato (noto anche con la sigla EGCG). Diversi studi dimostrano come questa sostanza è in grado di proteggerci dai tumori della pelle, del polmone, dell’utero e della prostata.

 

  • Antibatterico naturale soprattutto a livello del cavo orale. Alcune sostanze, contenute nel tè verde, sono in grado di contrastare l’azione dello Streptococcus mutans, uno dei batteri responsabili della carie dentaria.

       Inoltre, secondo gli studi condotti dai ricercatori giapponesi, il tè verde è in grado di inibire lo sviluppo dei virus e dei microrganismi                   responsabili della polmonite.

 

  • Utile nella perdita di peso, il tè verde contiene sostanze che aiutano il metabolismo dei grassi in eccesso e ne riducono l’assorbimento a livello intestinale

 

  • Contienecatechine, potenti flavonoidi antiossidanti che aiutano a regolare la pressione sanguigna e a migliorare la circolazione.

 

  • l'Epigallocatechina gallato contribuisce a bilanciare i livelli degli zuccheri nel sangue e migliora l’utilizzo dell’insulina da parte del nostro corpo, quindi risulta essere utile nella prevenzione del diabete.  Inoltre, l’EGCG regola i livelli di colesterolo nel sangue, prevenendo l’insorgere di        malattie cardiovascolari

 

Pur apportando moltissimi benefici per la salute umana, è necessario ricordare che il tè verde contiene caffeina e, quindi, se consumato in grandi quantità può causare ansia, nervosismo e insonnia. Il tè verde, inoltre, può influire sul funzionamento della tiroide.                                                                       

Bisogna porre particolare attenzione al consumo di estratti di tè verde concentrati, poiché i suoi polifenoli a determinate concentrazioni possono indurre stress ossidativo e tossicità epatica.                                                                                                                                                                        

Le molecole di Epigallocatechina gallato, contenute nel tè verde, si legano alle molecole di alcuni farmaci antitumorali, impedendo loro di legarsi alle cellule tumorali e di danneggiarle, è bene quindi consultare il medico prima di consumare il tè verde durante la terapia.

    8.png8.png5.png0.png4.png8.png
    Today2680
    Yesterday3061
    This week11573
    This month24629
    Total885048

    14-08-2020