L’importanza del ferro

A cura della D.ssa Martina Scola, Biologa Nutrizionista.

Il ferro è un minerale importante per il nostro organismo poiché svolge numerose funzioni biologiche: interviene nell’ attività respiratoria cellulare, nella replicazione cellulare, ma, soprattutto, partecipa alla formazione dell’emoglobina, proteina contenuta nei globuli rossi, che lega e trasporta l’ossigeno in tutto il corpo.

La carenza di ferro provoca l'anemia sideropenica o marziale. Si tratta di una condizione in cui i livelli di ferro non sono adeguati e questo compromette il trasporto di ossigeno attraverso il sangue provocando debolezza, affaticamento, pallore, irritabilità, perdita di capelli e altro ancora.

 

Diverse sono le cause che portano alla mancanza di ferro:

  • Perdite di sangue (emorragie e sanguinamenti); 
  • Scarso apporto alimentare;
  • Scarso assorbimento del ferro ( malattie intestinali croniche, celiachia, interventi chirurgici che riguardano il tubo intestinale, ecc);
  • Gravidanza e allattamento.

 

Per prevenire l’anemia sideropenica è necessario seguire un’alimentazione varia che includa cibi ricchi di ferro come carne rossa, verdura a foglia verde, frutta secca, legumi, frutti di mare. A questi alimenti si possono affiancare cibi ad alto contenuto di vitamina C per migliorare l’assorbimento di ferro.

In alcuni casi è necessario l’utilizzo di un integratore di ferro. Se questo è in forma liquida, deve essere assunto attraverso un cucchiaio di plastica, per evitare l’ossidazione del ferro (che riduce la biodisponibilità del minerale), e una goccia di limone, per potenziarne l’assorbimento.

A cura della D.ssa Martina Scola, Biologa Nutrizionista.

    6.png9.png4.png7.png3.png0.png
    Today1625
    Yesterday941
    This week1625
    This month62482
    Total694730

    25-05-2020