Vaccini: l'Asp di Cosenza chiede aiuto all'Esercito

"Garantire la regolare e capillare somministrazione del vaccino anti Covid 19"

Una formale richiesta da parte dell'Azienda sanitaria provinciale di Cosenza è stata rivolta alla Regione Calabria, per ottenere con urgenza un supporto "logistico-organizzativo-sanitario dell'ospedale da campo dell'Esercito Italiano, al fine di garantire la regolare e capillare somministrazione del vaccino anti Covid 19".


    La richiesta - che, secondo quanto si è appreso, si riferisce alla fase per la vaccinazione della popolazione - si è resa necessaria considerato che l'Asp, nell'area urbana di Cosenza e Rende, "non dispone di uno stabilimento ospedaliero e che non è possibile garantire nella medesima sede, sia la somministrazione che lo stoccaggio temporaneo a 4° per un massimo di 5 giorni, come da linee guida, per il vaccino Pfizer-BioNtech".

(ANSA).

    1.png2.png6.png7.png3.png4.png3.png
    Today457
    Yesterday1638
    This week9349
    This month66357
    Total1267343

    23-01-2021